logoHome-trasp

 

Un donatore pauroso

E così ieri è stato il grande giorno e ho donato, dopo quasi vent’anni di iscrizione all’ADMO. Avevo 18 anni quando mi sono iscritto, era di giovedì mattina e vennero a prendermi a casa uno dei miei migliori amici e un’amica infermiera, più grande di me. Non sapevo nulla dell’ADMO, ma facevo tanto volontariato e mi iscrivevo a tutte le Associazioni, con l’entusiasmo dei giovanissimi. Ricordo il prelievo di sangue come fosse adesso, poi io e il mio amico siamo tornati a casa insieme. Lui era felicissimo e sperava, un giorno, di poter donare per salvare la vita a qualcuno o comunque dargli una speranza. Io dicevo che era un illuso: impossibile essere chiamati. La vita è strana, no? Quante volte tutti noi lo diciamo? Strana e amara. Quel mio amico, alcuni anni fa, disgraziatamente ci ha lasciati. In ottobre dell’anno scorso hanno chiamato me a donare: ero compatibile con un ammalato. Nel profondo del cuore, dedico quindi il mio gesto all’amico che non c’è più e che, sono sicuro, ieri era lì accanto a me a fare lo scemo come quando eravamo ragazzi, dicendo che sono uno sfigato che ha paura di tutto.

Leggi tutto: Un donatore pauroso

La gioia del dono

L'esperienza di Gabriele, donatore AVIS...e nel 2012 donatore di midollo osseo!

Leggi tutto: La gioia del dono

Donare...é...come fare l'amore con la vita

alberto

 

Con questo racconto, che rappresenta una parte importante della mia vita, voglio farvi capire cosa sia il grande gesto della DONAZIONE, e che i donatori non sono angeli o persone speciali ma persone normalissime che lavorano, hanno figli e conducono una vita normale, ma che hanno avuto un po’ di fortuna.

Leggi tutto: Donare...é...come fare l'amore con la vita

Breve diario di una storia vera: la mia donazione di midollo

Tutto inizia più di un anno fa, ad una cena di beneficenza parlava un ragazzo, Giorgio, raccontando la sua esperienza; aveva donato il midollo, addirittura due volte perché la prima il paziente aveva avuto delle complicazioni, e raccontava questi fatti con una solarità ed energia che mi avevano molto colpito.

Leggi tutto: Breve diario di una storia vera: la mia donazione di midollo

Ho donato e lo farei di nuovo

Stefano Cherubin

Ha donato il suo midollo osseo a un malato di leucemia americano. E nello stesso giorno in cui lui si è sottoposto al prelievo, nel medesimo ospedale un suo amico ha effettuato l’autotrapianto, mentre un altro paziente italiano ha ricevuto il midollo dalla Francia. Coincidenze, senz’altro, ma che la dicono lunga su quel filo di autentica comunione capace di legare tutti coloro che sono stati in qualche modo toccati dall’esperienza del trapianto.

Leggi tutto: Ho donato e lo farei di nuovo

Altri articoli...

  1. ADMO, la fortuna di donare
  • LOGO-ADMO logo sitoibmdr AVIS fidas advs